01 – LE RADICI OCCULTE DEL BOLSCEVISMO

01 – Le radici occulte del bolscevismo

L’incontro con il male


 

Nell’esaminare le diverse forme del male manifestatesi nell’umanità nel corso del XX secolo e volgendo lo sguardo al passato, ci si sofferma innanzi tutto sul fenomeno del bolscevismo e sulla necessità di riconoscerne non soltanto l’aspetto esteriore e politico, ma anche il suo lato occulto, giacché nel secolo scorso proprio il bolscevismo, insieme al nazionalsocialismo in Germania, causò sofferenze quasi inimmaginabili per una coscienza normale e la morte di un numero immenso di persone. Esso rientra perciò senza dubbio nel novero delle manifestazioni più possenti delle forze del male nel XX secolo.

 

Nell’esposizione che segue, tuttavia, il bolscevismo deve essere visto non nel suo aspetto storico esteriore, ma come impulso del male penetrato nel nostro mondo dal lato metastorico, come impulso spirituale con il compito di contrastare qualsiasi giusta evoluzione dell’umanità.

 

Se si osservano le sue origini metastoriche con l’aiuto della moderna scienza dello spirito, giungiamo al VII secolo cristiano, e più precisamente a quel particolare anno il cui numero coincide con quello che, nell’Apocalisse di Giovanni, è definito «il numero della bestia» (13; 18).

È poco probabile che un simile approccio alla sua provenienza rivesta oggi un significato per qualcuno al di fuori dell’ambito antroposofico.

 

La causa di ciò sta nel fatto che il già menzionato collegamento tra il bolscevismo in quanto manifestazione maggiormente significativa del male nel nostro tempo e il VII secolo cristiano non è osservabile senza l’aiuto dei risultati dell’indagine spirituale di Rudolf Steiner. Una volta raggiunti, tuttavia, questi risultati possono costituire la base di ulteriori ricerche in questo campo e gettare una luce del tutto nuova su un fenomeno del XX secolo qual è il bolscevismo.

 

La conoscenza occulta di tale fenomeno è particolarmente necessaria nel tempo attuale poiché, con l’apparente caduta del regime bolscevico in Russia, le forze profonde che di esso si alimentano non sono affatto scomparse dalla scena della storia. Ci riferiamo qui non solo alla Cina e alla Corea del Nord, ma anche a molti paesi del Terzo Mondo in cui sono attivi partiti politici che, come prima, considerano il marxismo e il bolscevismo (leninismo) alternative possibili per il futuro sviluppo di tutta l’umanità.

 

E questa convinzione sussiste malgrado la mostruosa esperienza del bolscevismo reale nel XX secolo, sia in Russia sia in numerosi altri paesi. Il fenomeno del bolscevismo si rintraccia poi anche in altri avvenimenti dell’epoca attuale: in essi non compare apertamente ma, ciò non di meno, continua nascostamente ad agire come forza segretamente direttiva. Le tragedie nei Balcani e in Cecenia sono solo alcuni esempi riguardanti gli ultimi anni.

 

Se d’altra parte il bolscevismo, la più distruttiva manifestazione del male nel XX secolo, dovrà essere un giorno effettivamente superato nell’umanità, il primo passo, dal punto di vista della scienza dello spirito, dovrà essere un’autentica conoscenza spirituale. Poiché l’inizio del suo superamento può risiedere unicamente nell’anima umana che aspiri alla vera conoscenza di sé. Solo chi riesca a sconfiggere completamente nella propria anima l’essenza del bolscevismo non cadrà mai più sotto la sua influenza, qualunque siano le forme occulte e mascherate sotto le quali esso potrà manifestarsi ai tempi nostri e nel futuro. Inoltre in qualunque congiuntura storica, anche la più complessa, un tale uomo potrà infallibilmente individuarne le autentiche radici, comprendendo i frutti velenosi di quello stesso fenomeno del male che si palesa nel XX secolo sotto forma di bolscevismo.

 

Perché, in origine, IL MALE non è parte della natura che circonda l’uomo né del suo ambiente sociale, ma costituisce un fenomeno originato dalla stessa anima dell’uomo e, a partire da essa, si insinua ovunque, nella società come nel regno della natura.

 

Per questo motivo il fenomeno del male che si è manifestato nel bolscevismo storico si può comprendere soltanto grazie ai dati della moderna scienza dello spirito, che permette di smascherare in esso quattro diversi piani o aspetti, la cui comune osservazione può aiutare ad avvicinarsi all’autentico disvelamento delle sue cause storiche e metastoriche.

 

• Il primo di questi quattro aspetti è quello storico;

• il secondo è quello in cui, nello scenario storico,

agiscono interessi politici occulti di società segrete occidentali (dei paesi anglosassoni),

in particolare alla vigilia e durante la prima guerra mondiale.

• Il terzo aspetto è già quello metastorico. In esso il fenomeno del bolscevismo si collega ai più importanti avvenimenti del VII secolo cristiano.

• Il quarto aspetto, infine, svela il segreto dell’agire, nel fenomeno del bolscevismo, di determinati esseri demoniaci del mondo soprasensibile, che mirano con tutte le loro forze a contrastare la giusta evoluzione dell’umanità.

 

 

By | 2019-12-03T11:10:16+01:00 Dicembre 3rd, 2019|IL BOLSCEVISMO QUALE PRINCIPIO DI INIZIAZIONE DEL MALE|Commenti disabilitati su 01 – LE RADICI OCCULTE DEL BOLSCEVISMO