/////AZIONE DEGLI ANGELI NELL’EPOCA POSTATLANTICA

AZIONE DEGLI ANGELI NELL’EPOCA POSTATLANTICA

Azione degli angeli nell’epoca postatlantica

O.O. 110 – Gerarchie spirituali – 16.04.1909


 

Nell’epoca postatlantica non era ancor giunto il momento in cui gli uomini non avessero più bisogno di ricevere qualcosa dall’alto; anzi occorreva loro ancora una specie di animazione, di ispirazione dall’alto; e questa avvenne infatti.

Abbiamo visto come una siffatta animazione si compiesse ai tempi delle popolazioni lemuriche, quando il corpo fisico era animato dagli spiriti della personalità.

 

Nel tempo atlantico il corpo fisico e il corpo eterico vennero pervasi da arcangeli,

ed ora i grandi capi dell’umanità postatlantica furono animati a tutta prima da angeli

che discesero nei loro corpi fisici, eterici ed astrali.

I grandi capi dei primi tempi postatlantici

non avevano solo il loro corpo fisico umano, i loro corpi eterici e astrali umani; in essi penetrava un angelo.

Perciò quei grandi capi potevano guardare indietro alle loro incarnazioni precedenti.

 

Ciò non è possibile all’uomo comune, perché egli non si è ancora sviluppato fino al manas; deve prima divenire un angelo egli stesso. Quei capi, che nascevano dal seno della popolazione solita, avevano però nel loro corpo fisico, nel corpo eterico e nel corpo astrale un essere angelico che li compenetrava, che li animava. Quegli uomini erano dunque anch’essi maya, esseri in realtà diversi da quello che apparivano sulla Terra.

 

I grandi capi dell’umanità, negli antichissimi tempi, erano del tutto diversi da come apparivano esteriormente.

Erano persone nelle quali dimorava un angelo

il quale ispirava loro tutto il necessarioperché fossero maestri e guide dell’umanità.

I grandi fondatori e maestri delle religioni erano uomini in tal modo posseduti da angeli;

attraverso loro parlavano angeli.

 

Ma nel cosmo gli avvenimenti che si possono descrivere con perfetta regolarità sono però sempre intrecciati e frammischiati tra loro. Quello che descriviamo così regolarmente non si avvera con la stessa perfetta regolarità. Certo, in generale, è vero il fatto che ai tempi lemurici, attraverso certi esseri umani, parlavano spiriti della personalità, che lo stesso facevano ai tempi atlantici arcangeli, e ai tempi postatlantici angeli.

 

Ma anche dopo l’Atlantide si trovano uomini che sono pervasi fin nel loro corpo fisico da spiriti della personalità, e che si trovano realmente, benché vivano nei tempi postatlantici, nella stessa condizione in cui si trovavano una volta gli uomini lemurici attraverso ai quali parlavano spiriti della personalità.

 

Nei tempi postatlantici

possono dunque esservi uomini che sono l’incarnazione esteriore di uno spirito della personalità,

che presentano assolutamente le caratteristiche umane normali,

ma che portano ancora in sé un tale spirito, perché all’umanità occorrono questi grandi capi.

• Nei tempi postatlantici esistono anche uomini

che hanno in sé un arcangelo, uno spirito di Mercurio, il quale anima il loro corpo fisico e specialmente l’eterico.

• E finalmente vi è anche una terza categoria di uomini

i quali sono animati e ispirati nel corpo fisico, eterico e astrale, da un essere angelico,

uomini attraverso ai quali parla un angelo.

 

 

By | 2018-07-18T11:30:08+02:00 Luglio 18th, 2018|ANGELI|Commenti disabilitati su AZIONE DEGLI ANGELI NELL’EPOCA POSTATLANTICA