////LA FORMA TEOSOFICA SI ANDÒ TRASFORMANDO IN FORMA RELIGIOSA

LA FORMA TEOSOFICA SI ANDÒ TRASFORMANDO IN FORMA RELIGIOSA

La forma teosofica si andò trasformando in forma religiosa

O.O. 137 – L’omo alla luce di Occultismo, Teosofia e Filosofia – 2.06.1912


 

La forma teosofica

che nei tempi antichi era pressoché l’unica per mezzo della quale gli uomini potevano risalire fino alle cause primordiali, si andò trasformando in forma religiosa; la quale ovunque teneva conto del fatto che la teosofia poteva veramente essere compresa dal sano intelletto umano, purché questo si addentrasse in tale conoscenza, ma che con lo sviluppo della vita degli uomini nella storia non era sempre possibile per il sano intelletto umano abbracciare questo punto di vista generale.

Era necessario perciò provvedere anche a quelle nature umane che dalla vita esteriore non avevano alcuna possibilità di innalzarsi al punto di vista elevato che esisteva nell’epoca primordiale, e che occorreva per poter capire le verità occulte.

 

Era necessario

che le nature che non potevano abbracciare il punto di vista generale

acquistassero per mezzo della fede

una specie di conoscenza delle cause originarie dell’esistenza.

 

La forma religiosa della sapienza proviene da una specie di conoscenza acquisita per mezzo del sentimento anch’essa coniata nei misteri, e questa forma è divenuta, nei tempi più recenti, essenzialmente la forma popolare; essa riesce più accessibile di quella teosofia originaria.

 

Se perciò risaliamo indietro nell’evoluzione dell’umanità alle forme più antiche di concezione dell’universo, non le troviamo effettivamente rivestite di quel carattere di religiosità con cui oggidì sono intese dagli uomini.

Se risaliamo alla prima epoca postatlantica, all’epoca primordiale indiana, vi troviamo la sapienza occulta così estesa che il popolo la poteva accogliere come teosofia.

 

All’epoca primordiale indiana più antica la religione, in ultima analisi, era fusa con la teosofia, non era niente di particolare, niente di separato dalla teosofia. Perciò, se rintracciamo l’evoluzione della religione, troviamo al suo punto di partenza la teosofia.

 

Ma con il progredire dell’evoluzione dell’umanità,

la forma religiosa dovette venire sempre più adottata;

non era più possibile che l’uomo, con il suo sano criterio umano

comprendesse ciò che la teosofia poteva offrirgli.

 

Allora le verità teosofiche vennero diffuse sotto forma di verità della fede.

Nelle epoche più recenti troviamo che si è verificata con il cristianesimo

una trasformazione del tutto esteriore della forma teosofica in quella religiosa.

 

Nelle confessioni religiose cristiane esteriori che si sono sviluppate nel corso dei secoli non si osserva dapprima che poca teosofia. L’antico aspetto della teosofia rimane abbandonato, e con l’evoluzione del cristianesimo vediamo evolvere a fianco della fede la teologia, non la teosofia che anzi viene perseguitata dai teologi con un certo odio o per lo meno con antipatia.

Vediamo così che il cristianesimo, nel corso dei tempi, di pari passo con le credenze popolari forma anche una teologia, ma nessuna teosofia, anzi si allontana piuttosto da tutto ciò che sia teosofico.

 

 

By | 2018-11-07T23:34:42+01:00 Novembre 7th, 2018|RELIGIONE|Commenti disabilitati su LA FORMA TEOSOFICA SI ANDÒ TRASFORMANDO IN FORMA RELIGIOSA