/////MALATTIA, DOLORI, SOFFERENZE: CONTROMISURE ALLE AZIONI DEGLI SPIRITI LUCIFERICI

MALATTIA, DOLORI, SOFFERENZE: CONTROMISURE ALLE AZIONI DEGLI SPIRITI LUCIFERICI

Malattia, dolori, sofferenze: contromisure alle azioni degli spiriti luciferici

O.O. 107 – Antropologia Scientifico-Spirituale Vol. II – 22.03.1909


 

Come mai è accaduto che l’uomo

non sia totalmente caduto preda dei suoi interessi e delle sue brame?

 

Ciò è accaduto perché gli spiriti che fanno progredire l’uomo hanno preso contro tutto ciò le loro misure,

hanno cioè compenetrato l’entità umana di qualcosa che altrimenti in questa entità umana non ci sarebbe stato:

l’hanno compenetrata di malattia, di dolori, di sofferenze.

 

Questo è stato il necessario contrappeso alle azioni degli spiriti luciferici.

Gli spiriti luciferici hanno dato all’uomo le brame sensuali;

ma contro ciò le entità superiori hanno adottato le loro contromisure:

cosicché l’uomo non potè più soggiacere incondizionatamente all’influsso del mondo dei sensi,

perché, come conseguenza delle brame e degli interessi dei sensi per questo mondo,

le entità superiori hanno dato origine alle malattie e al dolore;

per cui oggi nel mondo ci sono altrettanti dolori e altrettante sofferenze

quanti sono gli interessi rivolti meramente al mondo fisico, al mondo sensibile.

• Entrambe le cose si tengono assolutamente in equilibrio, non ne esiste nel mondo una più dell’altra;

tante brame sensuali, tante passioni, altrettante malattie e sofferenze.

 

Questa fu, nell’epoca lemurica, l’azione contrapposta degli spiriti luciferici e degli Spiriti della forma. Se gli spiriti luciferici non fossero intervenuti, l’uomo non sarebbe certo disceso così presto nella sfera terrestre. La sua passionalità, le sue brame per il mondo sensibile hanno anche fatto sì che i suoi occhi si siano aperti prima del previsto e che egli abbia potuto vedere anticipatamente tutto l’ambito dell’esistenza sensibile.

 

Se le cose fossero andate regolarmente, ossia conforme agli spiriti del progresso, l’uomo avrebbe visto il proprio ambiente solo a partire dalla metà dell’epoca atlantica. Ma in tal caso egli l’avrebbe visto spiritualmente, e non come lo vede oggi; l’avrebbe visto in modo che dappertutto esso sarebbe stato l’espressione di entità spirituali.

 

Invece, essendo l’uomo stato trasposto in anticipo nella sfera terrestre, avendolo le sue brame e i suoi interessi terrestri spinto più in basso, le cose sono andate altrimenti da come era previsto.

 

 

By | 2018-07-09T13:55:01+02:00 Luglio 9th, 2018|LUCIFERO|Commenti disabilitati su MALATTIA, DOLORI, SOFFERENZE: CONTROMISURE ALLE AZIONI DEGLI SPIRITI LUCIFERICI