//////NELL’UOMO DORMIENTE PENETRANO (NEL C. FISICO E NEL C. ETERICO) UN CORPO ASTRALE E UN IO DIVINI – II

NELL’UOMO DORMIENTE PENETRANO (NEL C. FISICO E NEL C. ETERICO) UN CORPO ASTRALE E UN IO DIVINI – II

Nell’uomo dormiente penetrano (nel c. fisico e nel c. eterico) un corpo astrale e un io divini – II

O.O. 112 – Il Vangelo di Giovanni in relazione agli altri 3 – 27.06.1909


 

Osserviamo ora l’uomo, quale ci sta dinanzi durante la vita diurna: è un’entità consistente di corpo fisico, corpo eterico, corpo astrale ed io.

Guardiamolo poi durante il sonno notturno: il suo corpo fisico e il suo corpo eterico giacciono nel letto.

La coscienza chiaroveggente vede allora penetrare in quei due corpi delle entità superiori.

Quali entità sono?

 

Sono proprio le entità delle quali abbiamo detto che in generale hanno il loro campo d’azione sul Sole. Questa non è una cosa impossibile. Soltanto chi si immagina i fatti spirituali fisicamente, e applica le leggi fisiche alle rappresentazioni degli esseri spirituali, potrebbe chiedere come mai, durante la notte, possano entrare in un corpo fisico e in un corpo eterico umani delle entità solari che dimorano sul Sole.

 

Per le entità che sono giunte a tale altezza sublime da poter abitare sul Sole, non esistono le stesse condizioni spaziali che per le entità che sono nel mondo fisico. Quelle entità possono benissimo dimorare sul Sole e nondimeno irradiare durante tutta la notte le loro forze nel corpo fisico dell’uomo.

 

Possiamo dunque dire

• che durante il giorno l’uomo è sveglio, cioè abita il suo corpo fisico e il suo corpo eterico;

• che durante la notte egli dorme, cioè è fuori dal suo corpo fisico e dal suo corpo eterico.

Gli esseri spirituali divini, o altri esseri extra-terrestri, vegliano durante la notte sul corpo fisico ed eterico dell’uomo.

 

Sebbene questo sia un modo alquanto figurato di esprimere ciò che succede, nondimeno esso è perfettamente adatto.

Sappiamo dunque da dove provengono le entità che debbono penetrare nel nostro corpo fisico e in quello eterico durante la notte.

Così convergono per noi i due punti di partenza.

 

By | 2018-06-13T17:48:56+02:00 Giugno 13th, 2018|CORPO|Commenti disabilitati su NELL’UOMO DORMIENTE PENETRANO (NEL C. FISICO E NEL C. ETERICO) UN CORPO ASTRALE E UN IO DIVINI – II